Limbo grigio

Le origini del bengala

Il bengala è un gatto domestico di razza ibrida, nato dall'incrocio tra il gatto domestico ed il gatto leopardo asiatico (Asian Leopard Cat - ALC). Il risultato di questa fusione è meraviglioso: un piccolo felino con l’aspetto selvatico del gatto leopardo asiatico ed il carattere dolce del gatto domestico.

Possiamo dire che tutto iniziò nell’anno 1973 con il tentativo del Dr. Willard Centerwall di combattere la leucemia felina che tormentava i gatti domestici. Quando egli scoprì che il gatto leopardo asiatico (gatto selvatico) ne risultava immune, provò ad accoppiarlo con un gatto domestico, sperando di risolvere questo problema di salute.
Il tentativo del Dr. Willard Centerwall purtroppo non andò a buon fine ma i suoi studi, poi, furono molto importanti per la creazione della razza.

 

Nel 1975 la D.ssa Jean Mill ricevette quattro ibridi femmine, allevate appunto dal Dr. Willard Centerwall, che incrociò con due gatti domestici, dando finalmente vita alla razza Bengala (allevamento Millwood).

I gatti leopardi asiatici vennero in seguito incrociati con differenti razze di gatto domestico, come il mau, l’abissino, il bombay, il burmese, il maine coon.


Nel 1991 la razza Bengala fu ufficialmente riconosciuta dall’Associazione TICA (The International Cat Association) ed essendo stati fissati gli standard della razza, da tale data non è più stato possibile incrociare l’ALC con altre razze di gatti domestici, ma solo con il Bengala.